La casa del manoscritto maledetto – Il primo capitolo in anteprima

Il Signore vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che...

Pandemie e pandemoni. Medioevo, covid, negazionisti e…

Negli ultimi tempi abbiamo visto tante persone accalcarsi sui balconi con le...

Le proposte per gli editori. I manoscritti ancora liberi da diritti

Ai direttori editoriali, agli editori e alle altre persone interessate...

La casa del manoscritto maledetto. Recensione su Letture Sale & Pepe

Il testo della recensione che pubblico molto volentieri: Questa è maestria!...

Scrivere un romanzo storico. Alcune riflessioni sparse – Seconda parte

Anche nel caso del romanzo storico vale il principio: “Scrivi di ciò...

Scrivere un romanzo storico. Alcune riflessioni sparse – Prima parte

Cari amici, in queste righe cercherò di mettere assieme, con un minimo di...

Il sepolcro vuoto

IL SEPOLCRO VUOTO – Thriller

Il monaco Anselmo e il suo compagno Gregorio si ritrovano, stavolta, a combattere contro una realtà che trascende la ragione umana. Chiamati a far luce su un delitto inspiegabile, quello di un servo trovato impiccato al portone d’accesso di un castello senza che nessuno, nemmeno le sentinelle di ronda sugli spalti, se ne sia minimamente accorto. Accanto al cadavere, una scritta tracciata con il sangue della vittima: “Le colpe dei padri ricadranno sui propri figli”.

Ma in questo, dopo tutto, non ci sarebbe niente di così inspiegabile, nonostante la stranezza e l’efferatezza di un crimine le cui motivazioni rimangono oscure e quelle parole minacciose. Se non fosse che il corpo è stato infilzato da parte a parte da una spada che risulta essere stata sepolta assieme al suo proprietario, il fratello del conte, ben otto anni prima, come tutti possono testimoniare. E che nel suo sarcofago, trovato ancora ben sigillato, del suo corpo non vi è più traccia. Siamo di fronte a un assassino uscito dalla sua tomba con propositi di vendetta, anche se nessuno sa perché e per quale motivo voglia rifarsi con l’unico erede del titolare del castello?

E che rapporto può mai esserci fra quel fantasma sanguinario e le infernali cavalcate dei morti che si manifestano, fra le fiamme, le notti nei pressi del maniero? Pare proprio che tutti gli spiriti più inquieti abbiano lasciato l’Aldilà per darsi appuntamento su quella collina, fra gli innumerevoli segreti che essa nasconde nel suo ventre come, ad esempio, il labirinto di cunicoli antichissimi che l’attraversano e che si incrociano nell’oscura cripta della chiesa. Sicuramente scavati ben prima della costruzione della fortificazione.

Anselmo si troverà, suo malgrado, a tentare di trovare una spiegazione a ciò che, apparentemente, non ne ha. E a far luce su una intricata realtà fatta di tradimenti, di odio e violenza, di antichi culti blasfemi e accuse di stregoneria. In un luogo dove tutti custodiscono un segreto inconfessabile. Anselmo compreso.

Riuscirà il monaco investigatore a non soccombere nella lotta contro le oscure forze del male? A giungere alla terribile verità, in una sfida che, a prima vista, appare ben al di sopra delle sue forze? E a scoprire chi è davvero il suo nemico?

CLICCA QUI O SULL’IMMAGINE PER LEGGERE IL PRIMO CAPITOLO DEL LIBRO


Per informazioni sui manoscritti ancora liberi da diritti
o per acquisizioni, il mio Agente letterario è:

Gianluigi Zecchin
FACTOTUM AGENCY
Via G. Frua, 11 – 20146 Milano
(+39) 02 4856 1549
gianluigi.zecchin@gmail.com
www.factotumagency.it

————————