Rassegna stampa

Intervista di Rita Rombolà per Poesia e Letteratura.it
Intervista di Rita Rombolà per Poesia e Letteratura.it

Claudio Aita. La conoscenza sconfigge il preconcetto e l’odio Francesca Rita Rombolà e Claudio Aita dialogano insieme. D – Claudio Aita, innanzi tutto una premessa: lei è un esperto di storia della Chiesa e di storia Medioevale, forse questo l’ha spinta a scrivere, in primis, dei testi piuttosto insoliti e, direi, rari cioè sui rapporti

LEARN MORE
Recensione di Sandra Pevere su Icrewplay
Recensione di Sandra Pevere su Icrewplay

E’ una questione di alchimia, ho cominciato a leggere questo libro ancor prima di essermi documentata sull’autore e wow colpo di scena: una corrispondenza di amorosi sensi col romanzo thriller La casa del manoscritto maledetto e con lo stesso autore. Claudio Aita è friulano di Buja, letta la sua biografia, che dire sono rimasta esterrefatta, non mi sarei mai

LEARN MORE
Recensione di “La casa del manoscritto maledetto” sul blog letterario La Penna d’Oro – 18.06.19
Recensione di “La casa del manoscritto maledetto” sul blog letterario La Penna d’Oro – 18.06.19

Dopo aver apprezzato il thriller  “Il monastero dei delitti” (recensione), ho letto con vivo piacere un’altra avventura che vede protagonista Geremia Solaris, un personaggio decadente che io oserei definire “la voce della nostra coscienza”. Il nuovo romanzo è “La casa del manoscritto maledetto” di Claudio Aita, Newton Compton Editori. Questo libro non è solo un

LEARN MORE
Recensione di “La Casa dei Manoscritti Maledetti” su librierecensioni.com
Recensione di “La Casa dei Manoscritti Maledetti” su librierecensioni.com

Librierecensioni.com a cura di Tatiana Vanini In questo nuovo romanzo di Aita ritroviamo il protagonista conosciuto nell’opera precedente “Il monastero dei delitti”. Geremia Solaris è sempre più un uomo sconfitto, distrutto, carnefice di sé stesso, incapace di ogni reazione che non sia legata alla ricerca del fondo nell’ennesima bottiglia di Chianti. Un personaggio con mille difetti,

LEARN MORE