Martina Delpiccolo sul Messaggero Veneto del 04 aprile 2021 su “Il cjant des Aganis”

IL CJANT DES AGANIS È UN INVITO A RICERCARE LE PROPRIE RADICI È nata...

Su Audible l’audiolibro di La casa del manoscritto maledetto

Gli appassionati degli audiolibri possono trovare su Audible “La casa...

La casa del manoscritto maledetto – Il primo capitolo in anteprima

Il Signore vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che...

Pandemie e pandemoni. Medioevo, covid, negazionisti e…

Negli ultimi tempi abbiamo visto tante persone accalcarsi sui balconi con le...

Le proposte per gli editori. I manoscritti ancora liberi da diritti

Ai direttori editoriali, agli editori e alle altre persone interessate...

La casa del manoscritto maledetto. Recensione su Letture Sale & Pepe

Il testo della recensione che pubblico molto volentieri: Questa è maestria!...

Blog

Su Audible l’audiolibro di La casa del manoscritto maledetto
Su Audible l’audiolibro di La casa del manoscritto maledetto

Gli appassionati degli audiolibri possono trovare su Audible “La casa del manoscritto maledetto” letto magistralmente da Luca della Bianca, attore e doppiatore professionista (https://it.wikipedia.org/wiki/Luca_Della_Bianca). L’intera lettura dura 11 ore e 5 minuti, ma sul link dell’audiolibro  https://www.audible.it/pd/La-casa-del-manoscritto-maledetto-Audiolibri/3748029578 potete ascoltare un “assaggio” gratuito di 10 minuti ricavato dal primo capitolo. Vi ricordo che l’abbonamento illimitato ad

LEARN MORE
Pandemie e pandemoni. Medioevo, covid, negazionisti e…
Pandemie e pandemoni. Medioevo, covid, negazionisti e…

Negli ultimi tempi abbiamo visto tante persone accalcarsi sui balconi con le loro bandierine e le loro marcette militari che, con la voce rotta dall’emozione giurare a sé stessi e al mondo che niente più sarebbe stato lo stesso, che questa prova avrebbe portato a un futuro migliore e in pace con il creato. Che

LEARN MORE
Le proposte per gli editori. I manoscritti ancora liberi da diritti
Le proposte per gli editori. I manoscritti ancora liberi da diritti

Ai direttori editoriali, agli editori e alle altre persone interessate, ricordo che su questo sito, alla pagina https://www.claudioaita.it/ui/ti/welcomePage/proposte-editori-manoscritti/ potranno trovare le informazioni e visionari i testi prodotti e ancora liberi da diritti. Fra questi segnalo i primi tre episodi dell’appassionante ciclo di thriller di ambientazione medievale con protagonista il monaco benedettino Anselmo. Rimango a contatto

LEARN MORE
Scrivere un romanzo storico. Alcune riflessioni sparse – Seconda parte
Scrivere un romanzo storico. Alcune riflessioni sparse – Seconda parte

Anche nel caso del romanzo storico vale il principio: “Scrivi di ciò che conosci“.  Non avventuratevi in contesti dei quali avete solo una vaga idea. A meno che non abbiate già messo in conto un grosso impegno a livello di documentazione e ricerca. Ricordatevi che il vostro lettore ideale, molto spesso, essendo un appassionato del

LEARN MORE
Scrivere un romanzo storico. Alcune riflessioni sparse – Prima parte
Scrivere un romanzo storico. Alcune riflessioni sparse – Prima parte

Cari amici, in queste righe cercherò di mettere assieme, con un minimo di coerenza, le tante riflessioni fatte sul romanzo storico. Croce e delizia per ogni scrittore, per la sua difficoltà (vista anche la necessità di documentazione che altri generi hanno in maniera molto minore). Difficoltà amplificate se quello che ambientiamo in un passato è

LEARN MORE
Percepire il medioevo. Il tempo dell’uomo e il tempo di Dio
Percepire il medioevo. Il tempo dell’uomo e il tempo di Dio

La percezione dell’universo e del tempo nel medioevo era assai diversa da quella cui oggi siamo abituati. Noi contemporanei, sempre assillati dalle lancette o dai display degli orologi, con gli appuntamenti da rispettare con puntualità, in un mondo dove il tempo è denaro e non può essere sprecato, non siamo in grado di comprendere una

LEARN MORE
Scrivere il Medioevo: istruzioni per l’uso. Parte 3 – La vita e la morte
Scrivere il Medioevo: istruzioni per l’uso. Parte 3 – La vita e la morte

L’alimentazione dell’uomo medievale è qualitativamente paragonabile alla nostra. Molti degli alimenti attuali erano sconosciuti poiché giungeranno in Europa in seguito alle scoperte geografiche dei secoli successivi, oppure tramite il mondo islamico. In sostanza la base dell’alimentazione erano i cereali. Il riso era pochissimo diffuso. Ci si cibava soprattutto di cerali di tipo grano le cui specie

LEARN MORE