La casa del manoscritto maledetto. Recensione su Letture Sale & Pepe

Pubblicato il
recensioni la casa del manoscritto maledetto

Il testo della recensione che pubblico molto volentieri: Questa è maestria! “La casa del manoscritto maledetto” entra a far parte della lista dei miei libri preferiti! È il primo romanzo che leggo di Claudio Aita e sicuramente non sarà l’ultimo! Questo autore ci permette di entrare in una storia che sembra vera, tanto è dettagliata e adeguatamente spiegata fin nei […]

Il momento di comprare è quando il sangue scorre nelle strade… per tacer delle pandemie

Pubblicato il
potere economico coronavirus

“Il momento di comprare è quando il sangue scorre nelle strade”. Una frase, questa, che venne pronunciata da un famoso banchiere, nonché barone, tale Jacob Rotschild. Già proprio da una delle famiglie che determinarono l’entrata in guerra, assieme ai Morgan, ai Rockefeller, ecc., per tramite di una loro creatura, tale Wilson, che riuscirono a far eleggere alla Casa Bianca. Mi […]

Una patria ci seppellirà. Magari in una bara alla moda

Pubblicato il
patria cimitero di guerra

Solo un paio di riflessioni dopo una certa polemica seguita a un mio intervento su facebook di questi giorni. Il fatto è che, quando sento enfatizzare con una certa facilità termini come “patria”, “italiani” e così via, rafforzandoli magari con un bel maiuscolo e associandoli a ostentazione di orgoglio nazionalpopolare e, tanto per non farsi mancare nulla, a un bel […]

Intervista di Rita Rombolà per Poesia e Letteratura.it

Pubblicato il
intervista su poesiaeletteratura.it

Claudio Aita. La conoscenza sconfigge il preconcetto e l’odio Francesca Rita Rombolà e Claudio Aita dialogano insieme. D – Claudio Aita, innanzi tutto una premessa: lei è un esperto di storia della Chiesa e di storia Medioevale, forse questo l’ha spinta a scrivere, in primis, dei testi piuttosto insoliti e, direi, rari cioè sui rapporti fra religione e cultura alimentare. […]

Percepire il medioevo. Il tempo dell’uomo e il tempo di Dio

Pubblicato il

La percezione dell’universo e del tempo nel medioevo era assai diversa da quella cui oggi siamo abituati. Noi contemporanei, sempre assillati dalle lancette o dai display degli orologi, con gli appuntamenti da rispettare con puntualità, in un mondo dove il tempo è denaro e non può essere sprecato, non siamo in grado di comprendere una mentalità molto meno sensibile, addirittura […]

Scrivere il Medioevo: istruzioni per l’uso. Parte 3 – La vita e la morte

Pubblicato il

L’alimentazione dell’uomo medievale è qualitativamente paragonabile alla nostra. Molti degli alimenti attuali erano sconosciuti poiché giungeranno in Europa in seguito alle scoperte geografiche dei secoli successivi, oppure tramite il mondo islamico. In sostanza la base dell’alimentazione erano i cereali. Il riso era pochissimo diffuso. Ci si cibava soprattutto di cerali di tipo grano le cui specie dipendeva dal clima e tipo […]

Scrivere il Medioevo: istruzioni per l’uso. Parte 2 – La tecnologia, le abitazioni, gli abiti

Pubblicato il

Continuiamo a parlare delle nozioni di base che uno scrittore interessato al medioevo dovrebbe avere, in modo da evitare pericolosi anacronismi. In questo articolo accenneremo brevemente alla tecnologia e ad alcuni aspetti della vita materiale. Il vostro personaggio cosa troverebbe nel suo ambiente? Ad esempio, un mulino. Ma di che genere? Ribadiamo che , rispetto a oggi, l’uomo medievale aveva meno […]