Recensione di “La casa del manoscritto maledetto” su “Il Mattino – 23.06.19

Pubblicato il
il mattino recensione di La casa del monastero maledetto - Marco Perillo

L’inquietante Firenze di Aita torna ne «La casa del manoscritto maledetto» Dopo il successo de «Il monastero dei delitti» torna in libreria lo scrittore Claudio Aita. E lo fa con lo stesso personaggio del precedente romanzo, quel Geremia Solaris, indagatore dell’incubo un po’ sopra le righe in una Firenze cupa e inquietante. La nuova narrativa prova di Aita s’intitola «La casa del manoscritto maledetto» (Newton Compton, 352 pagine, euro 7,90) […]

Recensione di “La casa del manoscritto maledetto” sul blog letterario La Penna d’Oro – 18.06.19

Pubblicato il

Dopo aver apprezzato il thriller  “Il monastero dei delitti” (recensione), ho letto con vivo piacere un’altra avventura che vede protagonista Geremia Solaris, un personaggio decadente che io oserei definire “la voce della nostra coscienza”. Il nuovo romanzo è “La casa del manoscritto maledetto” di Claudio Aita, Newton Compton Editori. Questo libro non è solo un buon thriller, non vi procurerà solo angoscia e brividi sulla pelle ma vi darà l’occasione […]

Recensione di “La Casa del Manoscritto Maledetto”sul blog “Il colore dei libri”

Pubblicato il

Firenze, città d’arte e mistero , è lo sfondo perfetto per la storia del Professor Solaris. Un nuovo mistero gli verrà sottoposto e sarà l’occasione per tentare di uscire dal torpore alcolico che lo sta uccidendo inesorabilmente. Un manoscritto misterioso ,definito maledetto per il suo essere intriso di magia nera, è al centro della sparizione del figlio del conte e le scritte misteriose al suo interno sono di competenza di […]

Recensione di “La Casa dei Manoscritti Maledetti” su La Stamberga d’Inchiostro – 06/06/2019

Pubblicato il

Una recensione apparsa sul blog “La stamberga d’inchiostro e che volentieri pubblichiamo. Voto, naturalmente, 5/5 È passato esattamente un anno da quando vi ho parlato di Claudio Aita e “Il Monastero dei delitti”, romanzo che mi aveva colpita per il personaggio, Geremia Solaris, decadente e intrappolato in un cupo loop dove non c’era una briciola di speranza se non la consapevolezza che lasciarsi vivere fosse l’unica soluzione per sopravvivere, almeno […]

Recensione di “La Casa dei Manoscritti Maledetti” su librierecensioni.com

Pubblicato il

Librierecensioni.com a cura di Tatiana Vanini In questo nuovo romanzo di Aita ritroviamo il protagonista conosciuto nell’opera precedente “Il monastero dei delitti”. Geremia Solaris è sempre più un uomo sconfitto, distrutto, carnefice di sé stesso, incapace di ogni reazione che non sia legata alla ricerca del fondo nell’ennesima bottiglia di Chianti. Un personaggio con mille difetti, come un brutto pezzo di anonimo minerale che nasconde al suo interno un diamante, con […]

Thrillernord. Recensione di “La Casa del Manoscritto Maledetto” a cura di Loredana Gasparri. 06/06/2019

Pubblicato il
Thrillernord. Recensione di "La Casa del Manoscritto Maledetto" a cura di Loredana Gasparri

Se pensate a Firenze come il faro luminoso di arte, cultura e storia che brillò da solo e ineguagliato nell’Umanesimo e nel Rinascimento, avete ragione. Se pensate che lo fosse sempre e comunque, e la sua luce artistica fosse anche simbolo di rettitudine e onestà, no. In questo romanzo viene fuori un lato insospettabile di Firenze, talmente contrario al faro di luce di cui sopra, da indurre a pensare che qualcuno si […]

Buona Pasqua? La verità atroce dell’agnello pasquale e perché la Bibbia non ce la racconta giusta

Pubblicato il

Esiste un rapporto stretto fra la pasqua ebraica e il rito molk, ovvero il sacrificio dei bambini a quel dio dai tanti nomi che poi diventerà in area cartaginese Baal Hammon (e alla sua compagna Tanit-Astarte). Molk e non Molok…. qui la Bibbia trae volutamente in inganno. La foto che vedete rappresenta gli scavi del tofet di Tharros, in Sardegna e quelle urne che vedete contenevano i resti dei bambini […]

Lo storico e il thriller. Un rapporto privilegiato

Pubblicato il

Spesso mi sento chiedere perché uno storico e studioso delle religioni, quale a tutti gli effetti per formazione e interessi sono, ha deciso di scrivere dei thriller. Per prima cosa rispondo che sono in buona compagnia. Basti citare Barbara Frale. Ma mi accorgo subito che non è sufficiente. La persona che mi chiede questo, molto spesso la fa perché, seppur inconsapevolmente, è intrisa dell’opinione corrente che considera la letteratura (quella […]

Tricolore e tricolori. Appunti per una festa da rivedere

Pubblicato il

Oggi è la festa del tricolore che, mi dicono, festeggia ben 222 anni. Aderisco ben volentieri con la mia bandiera nazionale, quella friulana, che di anni ne vanta qualcuno di più. Se qualcuno si prende la briga di verificare, nel duomo di Udine ce n’è una che che risale. al più tardi, al 1350. E, diciamocelo, non è stata copiata secondo le mode del momento né è stata utilizzata da […]

La Tavola di Salomone e l’invocazione dei demoni. Un testo maledetto nascosto in una biblioteca friulana

Pubblicato il
La Tavola di Salomone e l'invocazione dei demoni. Un testo maledetto nascosto in una biblioteca friulana

Ho già avuto occasione di trattare degli pseudobiblia, (dal greco pseudobiblion) ovvero di quei testi mai scritti, ma che vengono citati come se fossero veri. Io stesso ne faccio uso nei miei romanzi: nel prossimo thriller che uscirà a primavera per la Newton Compton farà la sua comparsa l’inquietante Libro delle Evocazioni. Ma è sempre così semplice? Esiste davvero una linea di demarcazione così netta fra realtà e invenzione? Su queste […]