Il Monastero dei delitti – La musica

THE TREES THEY DO GROW HIGH (capitolo III)

Geremia Solaris, come si può già notare dalle prime pagine del libro Il Monastero dei Delitti di Claudio Aita (Newton Compton), è anche un discreto chitarrista e suona un repertorio di brani che spaziano dalla musica tradizionale al genere celtico. Nel terzo capitolo lo vediamo alle prese con una ballata tradizionale irlandese dal titolo The trees they grow high. Si tratta di un brano che è stato ripreso da molti musicisti, da Joan Baez ad Angelo Branduardi, da Alan Stivell a John Renbourn e molti altri.

La ballata, che risale al ‘600 ed è nota con diversi altri nomi, narra la storia di una donna costretta da suo padre a sposare un ragazzo molto più giovane di lei e poi troppo prematuramente strappato alla vita. La protagonista, davanti alla tomba del marito defunto, vede, anno dopo anno, crescere gli alberi e la sua amarezza, la sua solitudine, si stemperano soltanto con la visione del bambino che sta crescendo al posto del padre.
Una storia disperata, una vicenda con la quale il nostro protagonista, Geremia Solaris, non può che sentirsi in piena sintonia.

Qui sotto troverete il testo in inglese e la traduzione in italiano della ballata. Ci sono molte varianti.
Cliccando sui seguenti link potete ascoltare il brano. Geremia, da buon chitarrista fingerstyle predilige, ovviamente, la prima versione:

nella versione di John Renbourn
nella versione di Alan Stivell
nella versione di Joan Baez

 

 

Testo in inglese:

The trees, they grow high and the leaves they do grow green
Many is the time my true love I’ve seen
Many an hour I have watched him all alone
He’s young but he’s daily growing

Father, dear, father you’ve done me great wrong
You’ve married me to a boy who is too young
I’m twice twelve and he is but fourteen
He’s young but he’s daily growing

Daughter, dear daughter, I’ve done you no wrong
I have married you to a great lord’s son
He’ll make a lord for you to wait upon
He’s young but he’s daily growing

Father, dear father, if you see fit
We’ll send him to college for one year yet
I’ll tie blue ribbons all around his head
To let the maidens know that he’s married

One day, I was looking o’er my father’s castle wall
I spied all the boys aplaying with the ball
My own true love was the flower of them all
He’s young but he’s daily growing

At the age of fourteen, he was a married man
At the age of fifteen, the father of a son
At the age of sixteen, his grave it was green
And death had put an end to his growing

I’ll make my love a shroud of holland so fine
Every stitch I put in it the tears come trickling down
Once I had a true love but now I’ve ne’er one
But I’ll watch o’er his son while he’s growing

 

Traduzione in italiano:

Gli alberi crescono alti, le foglie diventano verdi
molte volte ho visto il mio amore, per molte ore l’ho guardato
è giovane,  ma sta crescendo giorno dopo giorno.

Padre, caro padre mi hai fatto un grande torto
mi hai fatto sposare un ragazzo troppo giovane
io ho ventiquattro anni e lui ne ha appena quattordici

Ti ho promessa moglie al figlio di un grande signore:
sarà uomo al tuo fianco quando io sarò morto e non ci sarò più.
è giovane,  ma sta crescendo giorno dopo giorno.

Padre, caro padre, se lo ritieni giusto
manderemo il mio amore a scuola un altro anno ancora
Io legherò nastri blu attorno al suo capo
Per far sapere alle signore che lui è sposato

Un giorno stavo guardando oltre
il muro di cinta del castello di mio padre
Spiavo i ragazzi che giocavano alla palla
Il mio vero amore era un fiore tra tutti

E da mattina a sera
andavano in un campo di fieno per divertirsi
e ciò che facevano là lei non volle mai dirlo
ma non si lamentò più della sua crescita

All’età di quattordici anni, era un uomo sposato
all’età di quindici anni, il padre di un bambino
all’età di sedici anni, l’erba era verde sulla sua tomba
Una morte crudele aveva posto fine alla sua vita

Farò per il mio amore un velo di tessuto di fiandra così bello
Ad ogni punto che cucio mi scendono le lacrime
Un tempo avevo un vero amore, ma ora non ne ho nessuno
Ma io lo guarderò in suo figlio, mentre crescerà