Benvenuti su Claudio Aita.it

Claudio Aita
Foto di Antonio Martuscello

Grazie per la vostra visita. Questo è il sito di uno scrittore con ormai diverse pubblicazioni all’attivo che spaziano dalla saggistica al thriller, al manuale di scrittura creativa, alla storia d’amore. Ma anche di una persona che, fra le altre cose, ha fatto anche per molti anni l’editore nel settore dei beni culturali e il libraio, oltre che un’infinità di altri lavori. Una vita non facile, diciamo, ma che nei prossimi mesi vedrà un salto di qualità con la pubblicazione di un testo con un editore importante. Il primo, speriamo, di una lunga serie.

Questo è un sito che parla di libri. Quindi, di scrittura, di thriller, del mondo editoriale e via di questo passo. Con l’esperienza, se può valere qualcosa, di chi questo mondo l’ha respirato ogni giorno da diversi punti di vista. Ma le pagine dei libri pulsano di vita, i segni lasciati dall’inchiostro sono il deposito della nostra storia, della nostra saggezza e delle nostre miserie e sofferenze. Delle aspirazioni, della disperazione e della follia di generazioni e generazioni di donne e di uomini. Questo è quindi anche un luogo adatto per interrogarci sul nostro destino e sul senso di quello che siamo e che facciamo. Senza dimenticare, ovviamente, scrittura creativa, thriller e molto altro. Per questo, vi invito a seguire il blog.

Negli ultimi anni, la mia scrittura si è concentrata soprattutto sul thriller. Ma non c’è contraddizione. I miei personaggi (Geremia Solaris, soprattutto, ma anche il monaco Anselmo in certa misura) sono esseri problematici. Geremia, in particolare, investigatore suo malgrado, è un essere dedito all’alcol e dominato dai sensi di colpa. La scoperta della verità non farà altro che gettare luce su una realtà malefica che ha sempre accompagnato e schiacciato la storia dell’uomo. E Firenze, dove lui abita suo malgrado, gli  si rivela per quello che è, la Città del Male, un male assoluto e senza tempo dinnanzi al quale crolla ogni possibilità di riscatto umano. O, forse, un messaggio di speranza è ancora possibile? In fin dei conti, il mistero del male, quella follia che ci circonda e ci uccide, non può essere spiegata razionalmente. Ma siamo davvero sicuri che, una volta strappato l’ultimo velo, quello che eventualmente ci aspetta non sia solo un incubo senza fine?

Nella barra laterale troverete dei link per accedere ai contenuti integrativi del thriller La Città del Male. Grazie a una mappa interattiva, potrete così vedere i luoghi della vicenda con gli stessi occhi dei protagonisti e visualizzare delle schede di approfondimento sui personaggi storici e gli argomenti trattati.

L’invito è quello di continuare a seguirmi. Che poi siate lettori, giornalisti, semplici curiosi o altro, non esitate a contattarmi. Sarò ben lieto di rispondervi.

A presto,

Claudio Aita